Noema in smart working - Noema STI

Noema in smart working

Di fronte alla pandemia Noema non si è fatta trovare impreparata. Già dal 2016 infatti in azienda avevamo previsto una contrattualizzazione che consentisse ai dipendenti di lavorare da casa, introducendo una flessibilità organizzativa tale da consentire lo smart working. L’emergenza Covid però ci ha presentato la sfida di doverlo utilizzare tutti insieme e per un periodo molto lungo.
Dallo scorso febbraio, infatti, tutte le attività di Noema si sono svolte da remoto, con qualche occasione di incontro in ufficio.

Lo sforzo fondamentale per allineare i flussi lavorativi è consistito nel ricreare in modalità virtuale la stessa collaborazione e complicità della relazione in presenza, cioè di quella facilità di comunicazione che proviamo quando ci sediamo vicino a un collega per un confronto o per un caffè. 
Per raggiungere questo obiettivo e garantire la continuità operativa aziendale abbiamo iniziato un percorso organizzativo che potesse unire il team sempre di più, al di là dello spazio fisico. 
Dal punto di vista degli strumenti abbiamo scelto: 

  • Un workplace aziendale dove condividere notizie, formazione, commesse di lavoro, distribuzione delle scrivanie, richieste di ferie e calendario aziendale: un ambiente di lavoro dove trovare tutte le informazioni necessarie.
  • Un sistema di posta, videocall, gestione attività e organizzazione delle riunioni tra i colleghi e con i Clienti.

In Noema, la scelta degli strumenti è un work in progress, infatti siamo sempre pronti a rivedere e a modificare le decisioni con l’obiettivo di rendere sempre più comodo e funzionale il nostro spazio di lavoro, fisico o virtuale.
Responsive Image