Workflow di CCM

Noema STI ha realizzato vari Workflow per la gestione di differenti processi in ambito industriale.

Un workflow notevole, adottato per tutti i progetti da Noema, riguarda la "Gestione della configurazione e delle modifiche dei progetti": CCM (Configuration and Change Management).

Lo scopo di questo workflow è quello di tracciare e mantenere l'integrità delle qualità del progetto man mano che questo si evolve in presenza di modifiche.
Durante il ciclo di vita dello sviluppo del software vengono prodotti elaborati molto importanti, che rappresentano un notevole investimento che va salvaguardato e reso disponibile per un facile riuso.

Il workflow CCM realizza tre aspetti chiave come illustrato nel cubo in figura.
Essi riguardano:

  • la gestione della configurazione (struttura del prodotto);
  • la gestione della richiesta di modifica (struttura del processo);
  • lo stato di avanzamento e metrica (struttura di controllo del progetto).

Il workflow CCM , adottato ad esempio per la gestione di un Portale WEB, offre i seguenti vantaggi:

  • organizza in modo chiaro il lavoro, centralizzando e smistando secondo i ruoli e i flussi configurati, tutte le attività inerenti alle richieste di bug-fixing e/o di evoluzione del portale;
  • offre i notevoli vantaggi della condivisione centralizzata delle informazioni e delle evidenze documentali pertinenti le singole isole di lavorazione: il CCM include infatti una gestione documentale con versionamento;
  • notifica i diversi attori (via email) sulle evoluzioni delle attività in corso e ne gestisce le sovrapposizioni. 

Il Business Process Planner® aiuta quindi a gestire i requisiti e a controllare le modifiche apportate per tutto il ciclo di vita del software.

Richiedici una DEMO ON-LINE oppure un preventivo scrivendo all'indirizzo info@noema.it oppure telefonando al numero +39.0382.529872.